NewsSconto 50% in fattura grazie al bonus ristrutturazioni. Ecco come!

1 Settembre 2021

Stai ristrutturando il tuo immobile e fino ad ora hai potuto detrarti dalle tasse il 50% in 10 anni ?

Oggi noi ti diamo l’opportunita’ di detrarti immediatamente il 50% , pagando metà la tua scala, ringhiera, soppalco o rivestimento che andrai ad acquistare.

Ecco spiegato chi ne ha diritto, quando e cosa deve fare:

Chi ne ha diritto: Privati

Quando si ha diritto : Solo su interventi per lavori edili di manutenzione ordinaria in condomini e manutenzione straordinaria (Ristrutturazione) su abitazioni singole

Cosa si deve fare :

1 – Comunicare l’intenzione di accedere allo sconto in fattura del 50% con relativa cessione del credito , all’atto della richiesta di offerta, in quanto nell’offerta devono essere ricompresi gli oneri che l’Istituto bancario richiede per la pratica di cessione.

Una comunicazione tardiva potrebbe cambiare il prezzo finale del prodotto.

2 – Il privato/acquirente della scala deve essere in possesso dello SPID .
Lo SPID è un’identità digitale tramite la quale si può accedere al proprio e personale cassetto fiscale nel sito dell’Agenzia delle Entrate e/o consultare il proprio fascicolo sanitario.
Il privato per richiedere lo SPID può recarsi in posta, farmacia (richiedendo quello completo)o rivolgersi al proprio commercialista o al CAF.
Il privato ha convenienza a cedere il credito solo quando non ha la capienza IRPEF.

3 – La ditta venditrice emetterà la fattura esponendo il prezzo pieno della scala ed evidenziando lo sconto del 50% nel netto da pagare.
Il privato farà un bonifico ORDINARIO solo per l’altro 50% non soggetto a cessione.
Il BONIFICO ORDINARIO del 50% dovrà essere effettuato al momento dell’ordine come acconto.

4 – In possesso dello SPID, il privato dovrà accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate nell’apposita PIATTAFORMA PER LA CESSIONE DEL CREDITO, e comunicare la volontà di cederlo a favore di Italian Fashion Stairs srl.
La cessione deve essere fatta esclusivamente in via telematica , dal privato stesso o meglio ancora facendosi assistere dal libero professionista, CAF o studio che gli predispone la dichiarazione dei redditi.
Entro 5 giorni dall’invio della comunicazione, viene rilasciata una ricevuta di accettazione o di scarto della richiesta.
Il privato dovrà inviare a Italian Fashion Stairs srl copia delle comunicazione e la rispettiva ricevuta.

5 – Essendo che Italian Fashion Stairs srl non utilizza il credito per se, ma lo cede ad un terzo e in questo caso alla banca, deve sostenere dei costi di attualizzazione, che come dicevamo prima devono essere considerati gia’ a livello di offerta.

6Italian Fashion Stairs srl, chiederà al cliente di firmare un documento denominato“Dichiarazione di responsabilità”.
Il privato acquirente è responsabile, nel momento della cessione del credito a nostro favore, che tutti i documenti relativi ai lavori di ristrutturazione che danno diritto all’agevolazione , siano stati predisposti correttamente e che tutti i lavori siano stati eseguiti in base alla normativa.
Per qualsiasi ragione la pratica di cessione del credito non vada a buon fine a causa di documenti errati, false dichiarazioni e/o lavori non eseguiti correttamente, il privato acquirente si impegna a pagare il totale della fattura, senza l’applicazione dello sconto del 50%.

Quali documenti deve produrre il cliente ad Italian Fashion Stairs srl :

a) Scia (solo in caso di ristrutturazione)
b) Copia del Bonifico del 50% di acconto pagato (vedi punto 3)
c) Ricevuta di accettazione che l’agenzia delle entrate ha riconosciuto la cessione del credito dal privato a Italian Fashion Stairs srl

 

https://www.scaleitalianfashionstairs.it/wp-content/uploads/2019/11/scale-italina-fashion-stairs-1.png

ITALIAN FASHION STAIRS
ha alle spalle una trentennale esperienza nella produzione MADE IN ITALY e nella posa di scale per interni ed esterni.

CONTATTI
Via A. Vespucci, 22 - 42046 Reggiolo (RE) ITALY
+39 0522 973171
SOCIAL